FRA UN ISTANTE LUISA SI VOLTERÀ

con Edoardo Ciufoletti, Daniela Giordano, Mauro Serio, Gioia Montanari, Andrea Iarlori; regia Andrea Pergolari
scene e costumi Erika Cellini
aiuto regia Andrea Ceravolo

Alla base della storia c’è il solito triangolo amoroso: Lui, Lei e l’Altro. Una coppia regolare di età dispari, senza punti in comune, anche e soprattutto sessuali. Ed un giovane uomo, sognatore senza radici, pericolosamente troppo vicino alla sposa. In un clima da “telefoni bianchi” (che però stanno per diventare neri: siamo alla vigilia del secondo conflitto mondiale) inizia una triangolazione di affetti, sentimenti ed allusioni che porterà ad una conclusione forse non del tutto imprevedibile, ma certamente non molto probabile.
Il tutto raccontato dagli occhi di un personaggio estraneo ai fatti ma complice della storia, che ci conduce per mano sulla scena fino a metà percorso, quando il racconto cambierà punto di vista: perché questo spettacolo è una sintesi tra teatro tradizionale e teatro sperimentale. Sempre sotto il segno della brillantezza e dell’ironia.
Ci sono infiniti modi e motivi di fare teatro – spiega l’autore – che hanno attraversato millenni ed aperto il muro del tempo. Ci sono infiniti modi di rappresentazione ed anche di fruizione. Uno tra i tanti, che è poi la necessità di questo spettacolo, è che il teatro si faccia racconto. Vada a scavare la sua storia nell’humus della Storia, trovi nella memoria individuale, fuori da ogni verità, uno dei significati dell’esistenza.

Menu
X